ANCHE IN ASSENZA DI COLLISIONE RESPONSABILITÀ ACCLARATA NELLA MISURA DEL 50%

Nonostante i vari tentativi di risoluzione stragiudiziale avanzati dall’Avv. Sciarra, la Compagnia assicuratrice ha sempre denegato il risarcimento dei danni fisici riportati dal conducente del motoveicolo, atteso che obiettava che non vi fosse stata collisione tra quest’ultimo e l’autovettura assicurata.
Tuttavia, con sentenza n. 12957, pubblicata in data 4 maggio 2017, il Giudice di Pace di Roma ha riconosciuto la paritetica responsabilità dei due conducenti nella causazione del danno,  condannando la Compagnia in solido con il proprio assicurato al risarcimento del danno e al pagamento delle spese di giudizio.